HomeComparazioni quoteBwinUnibetSerie ABetclicCalendario

Notizie


Il gioco e scommesse sono la terza industria italiana

Le scommesse online e il settore del gioco si confermano in Italia sempre più forti diventando complessivamente con 23,1 miliardi di euro nei soli primi tre mesi del 2012 la terza industria italiana dopo due colossi industriali come l'Eni e la Fiat. E soprattutto diventando fa i maggiore contribuenti.

La casse dello Stato si sono arricchite principalmente dalle slots che hanno versato circa 900 milioni di Euro, seguiti secondo i dati pubblicati dall'Agicos, dal Lotto, con 400 milioni e dalle lotterie nelle loro varianti Gratta e Vinci con 330 milioni.

Nei primi tre mesi, anche i giochi numerici come SuperEnalotto, WinForLife e Videolottery hanno registrato buone performance, versando rispettivamente 240 e 220 milioni di euro.

Per quanto riguarda il settore del poker cash e dei giochi di casino online, gli italiani hanno speso ben 3,5 miliardi di euro.

Il settore dei giochi e scommesse in Italia ha raggiunto il ragguardevole traguardo del 3% del Pil nazionale e si pone ai primi posti al mondo come spesa pro-capite.
» Retour

Altri temi